Cittadinanza e idea di confine