Giuseppe Tomasi di Lampedusa e la poetica dei «ricordi di "luce"»