La lingua dell’Alione e i dialetti piemontesi contemporanei tra variazione diacronica e diatopica