La nota commenta l'ordinanza della Cass. civ. Sez. I, 31 dicembre 2020, n. 29981. Tale provvedimento affronta il problema dei limiti dell’amministrazione di sostegno in presenza di una beneficiaria fragile ma non incapace, contraria alla misura legale e già accudita in seno alla famiglia. In questa prospettiva, il provvedimento offre l’occasione per riflettere sul fondamento giuridico dei poteri gestori dei familiari in assenza di procure e di investiture giudiziali al ruolo di amministratori, tutori o curatori.

Amministrazione di sostegno e familiari

Luciano Olivero
2021

Abstract

La nota commenta l'ordinanza della Cass. civ. Sez. I, 31 dicembre 2020, n. 29981. Tale provvedimento affronta il problema dei limiti dell’amministrazione di sostegno in presenza di una beneficiaria fragile ma non incapace, contraria alla misura legale e già accudita in seno alla famiglia. In questa prospettiva, il provvedimento offre l’occasione per riflettere sul fondamento giuridico dei poteri gestori dei familiari in assenza di procure e di investiture giudiziali al ruolo di amministratori, tutori o curatori.
11/2021
2336
2341
Amministrazione di sostegno – Menomazione solo fisica (cecita`) – Opposizione del beneficiario – Rete di assistenza familiare
Luciano Olivero
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AdS_e_familiari_estratto.pdf

Accesso riservato

Descrizione: Testo Olivero
Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 97.13 kB
Formato Adobe PDF
97.13 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1822760
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact