Il riconoscimento delle professioni di educatore e pedagogista, accanto alla figura più consolidata dell’insegnante, ha sollecitato una riflessione forte sulla deontologia in ambito educativo. Il volume, allontanandosi da una visione prescrittiva, propone una lettura etica dell’agire educativo e pedagogico inscritto tra giustizia educativa, equità, qualità dell’educazione e dell’istruzione e affidabilità delle agenzie educative. Nella prospettiva dell’etica di resistenza di marca moriniana e della pedagogia emancipativa, si tracciano le linee per una deontologia che assume uno sguardo critico sui rischi educativi e accoglie dilemmi etici e domande di senso emergenti dai contesti educativi, nelle periferie dell’umano e nei confini tra marginalità, fragilità, omologazione, diversità e pluralità. Si tratteggiano, così, vie di progettualità, riflessione e intenzionalità per rispondere ai bisogni formativi e di senso inscrit ti nei contesti educativi, ampliando il significato e la portata dell’etica professionale verso una deontologia che si esprime con una responsabilità che investe il singolo professionista, le organizzazioni educative e le comunità, restituendo dignità all’educazione.

Come una stella polare. Deontologia per insegnanti, educatori e pedagogisti affidabili

Milani Lorena;Boeris Cristina;Guarcello Emanuela
2021

Abstract

Il riconoscimento delle professioni di educatore e pedagogista, accanto alla figura più consolidata dell’insegnante, ha sollecitato una riflessione forte sulla deontologia in ambito educativo. Il volume, allontanandosi da una visione prescrittiva, propone una lettura etica dell’agire educativo e pedagogico inscritto tra giustizia educativa, equità, qualità dell’educazione e dell’istruzione e affidabilità delle agenzie educative. Nella prospettiva dell’etica di resistenza di marca moriniana e della pedagogia emancipativa, si tracciano le linee per una deontologia che assume uno sguardo critico sui rischi educativi e accoglie dilemmi etici e domande di senso emergenti dai contesti educativi, nelle periferie dell’umano e nei confini tra marginalità, fragilità, omologazione, diversità e pluralità. Si tratteggiano, così, vie di progettualità, riflessione e intenzionalità per rispondere ai bisogni formativi e di senso inscrit ti nei contesti educativi, ampliando il significato e la portata dell’etica professionale verso una deontologia che si esprime con una responsabilità che investe il singolo professionista, le organizzazioni educative e le comunità, restituendo dignità all’educazione.
Progedit
Educazione, Società e Pedagogia Militante
1
185
9788861945388
deontologia, etica, giustizia educativa, affidabilità, insegnanti, educatori, pedagogisti, educazione civica, equità
Milani Lorena, Boeris Cristina, Guarcello Emanuela
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1827066
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact