Le sfide aperte e pressanti portate dal cambiamento climatico richiedono lo sviluppo di nuove forme di azione politica e di interazione sociale che guardino alle problematiche ambientali da una pluralità di prospettive e punti di vista, per poter comprendere le diverse percezioni, istanze e azioni. Ciò chiama in causa, sul fronte della ricerca geografica, la definizione di percorsi per favorire l’incontro e il confronto tra sguardi, narrazioni e identità ambientali, con l’obiettivo di promuovere una giustizia ambientale che miri al trattamento equo e al coinvolgimento di gruppi e soggetti marginalizzati nel comunicare non solo le proprie sfide ambientali ma anche le proprie visioni, orientamenti, proposte. Nel capitolo, muovendoci nell’alveo della giustizia ambientale, delle geografie indigene e delle letterature femministe e postcoloniali sul rapporto tra sviluppo e ambiente riflettiamo sul potenziale della ricerca visuale partecipativa, e del video partecipativo in particolare, nel far emergere e consolidare differenti narrazioni ambientali e modi di leggere conflitti e sfide ambientali, così come nuove identità e politiche che favoriscano il consolidamento e la diffusione di soluzioni locali e alternative di sostenibilità per dare voce a soggetti e gruppi marginali.

COSTRUIRE DIALOGHI SULLA SOSTENIBILITÀ: VIDEO PARTECIPATIVO, MEDIAZIONE POLITICA E NARRAZIONI AMBIENTALI IN AMAZZONIA

bignante elisa
;
andrea berardi
2022-01-01

Abstract

Le sfide aperte e pressanti portate dal cambiamento climatico richiedono lo sviluppo di nuove forme di azione politica e di interazione sociale che guardino alle problematiche ambientali da una pluralità di prospettive e punti di vista, per poter comprendere le diverse percezioni, istanze e azioni. Ciò chiama in causa, sul fronte della ricerca geografica, la definizione di percorsi per favorire l’incontro e il confronto tra sguardi, narrazioni e identità ambientali, con l’obiettivo di promuovere una giustizia ambientale che miri al trattamento equo e al coinvolgimento di gruppi e soggetti marginalizzati nel comunicare non solo le proprie sfide ambientali ma anche le proprie visioni, orientamenti, proposte. Nel capitolo, muovendoci nell’alveo della giustizia ambientale, delle geografie indigene e delle letterature femministe e postcoloniali sul rapporto tra sviluppo e ambiente riflettiamo sul potenziale della ricerca visuale partecipativa, e del video partecipativo in particolare, nel far emergere e consolidare differenti narrazioni ambientali e modi di leggere conflitti e sfide ambientali, così come nuove identità e politiche che favoriscano il consolidamento e la diffusione di soluzioni locali e alternative di sostenibilità per dare voce a soggetti e gruppi marginali.
Sguardi green: geografie, ambiente, culture visuali
Società Geografica Italiana
201
228
978-88-85445-09-3
sostenibilità ambientale, amazzonia, video partecipativo, conflitti ambientali, comunità indigene, partecipazione
bignante elisa; andrea berardi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SguardiGreen_interno_stampa.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 3.26 MB
Formato Adobe PDF
3.26 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1881463
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact