Il presente lavoro intende proporre alcune riflessioni in merito alla regolazione dell’interruzione volontaria di gravidanza nella Repubblica d’Irlanda, considerandone le premesse storiche, la recente riforma e una lettura delle stesse in chiave bioetica. A tal fine viene preso in considerazione anche il peculiare contesto dell’Irlanda del Nord e della relazione dell’isola nel suo complesso con la vicina Inghilterra. Un approccio volto a evidenziare la delicata relazione tra morale, sessuale e riproduttiva, e diritto alla salute nell’ambito degli abortion rights.

Abortion rights in Irlanda: l’ardua affermazione del principio di autonomia tra diritto alla salute e morale religiosa.

tullia penna
2023-01-01

Abstract

Il presente lavoro intende proporre alcune riflessioni in merito alla regolazione dell’interruzione volontaria di gravidanza nella Repubblica d’Irlanda, considerandone le premesse storiche, la recente riforma e una lettura delle stesse in chiave bioetica. A tal fine viene preso in considerazione anche il peculiare contesto dell’Irlanda del Nord e della relazione dell’isola nel suo complesso con la vicina Inghilterra. Un approccio volto a evidenziare la delicata relazione tra morale, sessuale e riproduttiva, e diritto alla salute nell’ambito degli abortion rights.
2023
Special Issue 1/2023
447
460
abortion rights; autodeterminazione; Irlanda; aborto; bioetica
tullia penna
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
30+PENNA.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 366.48 kB
Formato Adobe PDF
366.48 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1896377
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact