L’introduzione di materia nel vocabolario retorico e filosofico a Roma: Cicerone e Lucrezio