La ricerca indaga la relazione esistente tra processi di costruzione identitaria e azione sociale intesa come partecipazione attiva a gruppi impegnati a vario titolo nel sociale. Su un piano generale tale relazione viene esplorata attraverso il confronto tra 280 giovani (18-32 anni) impegnati in forme diverse nell’azione sociale (partecipazione politica, impegno nel volontariato socio-assistenziale e impegno ambientale e civile) e 100 soggetti di pari condizioni socio-anagrafiche dichiaratamente non appartenenti ad alcun gruppo militante nel sociale. In senso più specifico, poi, i giovani appartenenti ai gruppi sono stati confrontati tra loro, al fine di indagare la rappresentazione di sé e del gruppo di appartenenza in relazione al contesto peculiare in cui operano. Le dimensioni identitarie indagate riguardano la rappresentazione di sé, esplorata attraverso un differenziale semantico appositamente costruito, la stima di sé e la percezione del senso di controllo sugli eventi. I dati quantitativi mostrano differenze nella percezione e valutazione di sé soprattutto nel confronto tra soggetti «attivi socialmente» e quelli non appartenenti ai gruppi di azione sociale, confermando il ruolo cognitivo ed emotivo dell’azione nella propria definizione di sé.

Azione sociale, appartenenza gruppale e costruzione identitaria

AMERIO, Piero;FEDI, Angela;TARTAGLIA, STEFANO
2003-01-01

Abstract

La ricerca indaga la relazione esistente tra processi di costruzione identitaria e azione sociale intesa come partecipazione attiva a gruppi impegnati a vario titolo nel sociale. Su un piano generale tale relazione viene esplorata attraverso il confronto tra 280 giovani (18-32 anni) impegnati in forme diverse nell’azione sociale (partecipazione politica, impegno nel volontariato socio-assistenziale e impegno ambientale e civile) e 100 soggetti di pari condizioni socio-anagrafiche dichiaratamente non appartenenti ad alcun gruppo militante nel sociale. In senso più specifico, poi, i giovani appartenenti ai gruppi sono stati confrontati tra loro, al fine di indagare la rappresentazione di sé e del gruppo di appartenenza in relazione al contesto peculiare in cui operano. Le dimensioni identitarie indagate riguardano la rappresentazione di sé, esplorata attraverso un differenziale semantico appositamente costruito, la stima di sé e la percezione del senso di controllo sugli eventi. I dati quantitativi mostrano differenze nella percezione e valutazione di sé soprattutto nel confronto tra soggetti «attivi socialmente» e quelli non appartenenti ai gruppi di azione sociale, confermando il ruolo cognitivo ed emotivo dell’azione nella propria definizione di sé.
3
605
622
appartenenza; partecipazione; identità; gruppo; azione sociale
AMERIO; P.; A. FEDI; TARTAGLIA; S.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/22531
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact