"Lontano" e il problema del tempo