Un'ipotesi sulla destinazione didattica del libro siro-romano di diritto