Se mai verrà alla luce un codice europeo delle obbligazioni e dei contratti, difficilmente esso vorrà regolare il trasferimento della proprietà: la straordinaria ricchezza e diversità dei sistemi nazionali, il collegamento solo eventuale fra contratto e circolazione dei diritti, ma anche il continuo declino delle categorie dogmatiche, varranno probabilmente a sconsigliare l’opera uniformatrice. Un’indubbia anomalìa degli ordinamenti che accolgono il principio consensualistico (art. 1376 c.c.) e al contempo la regola di priorità della trascrizione (art. 2644 c.c.) – esattamente come l’Italia – è data dalla c.d. «doppia alienazione immobiliare»: nel conflitto fra un primo ed un secondo acquirente immobiliare da un medesimo dante causa prevale non già chi abbia per primo contrattato, ma chi abbia per primo trascritto. Ne discende un perdurante dibattito dottrinale e giurisprudenziale sulla ratio delle norme in oggetto, ma anche sui margini di protezione della «vittima», di colui che dopo aver comprato per primo si veda tuttavia anticipato nella trascrizione. Muovendo dalla fattispecie e dalle connesse esigenze di tutela, il volume affronta il tema del conflitto di diritti e ne fa un punto d’osservazione privilegiato per lo studio del contratto, della proprietà e del loro congiungersi nella figura del contratto con effetti reali.

Consensualismo e trascrizione

FERRANTE, Edoardo
2008

Abstract

Se mai verrà alla luce un codice europeo delle obbligazioni e dei contratti, difficilmente esso vorrà regolare il trasferimento della proprietà: la straordinaria ricchezza e diversità dei sistemi nazionali, il collegamento solo eventuale fra contratto e circolazione dei diritti, ma anche il continuo declino delle categorie dogmatiche, varranno probabilmente a sconsigliare l’opera uniformatrice. Un’indubbia anomalìa degli ordinamenti che accolgono il principio consensualistico (art. 1376 c.c.) e al contempo la regola di priorità della trascrizione (art. 2644 c.c.) – esattamente come l’Italia – è data dalla c.d. «doppia alienazione immobiliare»: nel conflitto fra un primo ed un secondo acquirente immobiliare da un medesimo dante causa prevale non già chi abbia per primo contrattato, ma chi abbia per primo trascritto. Ne discende un perdurante dibattito dottrinale e giurisprudenziale sulla ratio delle norme in oggetto, ma anche sui margini di protezione della «vittima», di colui che dopo aver comprato per primo si veda tuttavia anticipato nella trascrizione. Muovendo dalla fattispecie e dalle connesse esigenze di tutela, il volume affronta il tema del conflitto di diritti e ne fa un punto d’osservazione privilegiato per lo studio del contratto, della proprietà e del loro congiungersi nella figura del contratto con effetti reali.
Cedam
1
367
9788813281007
trasferimento della proprietà; “titulus” e “modus adquirendi”; consensualismo; diritto romano; diritto intermedio; Francia; naturalismo giuridico; positivismo legislativo; Germania; atto d’alienazione astratto; Inghilterra; circolazione legale; circolazione equitativa; codice civile italiano del 1865; “caso polacco”; cumulo causale di titolo e modo d’acquisto; limiti esterni del consensualismo traslativo; limiti interni; norme sul conflitto (o concorso) di diritti; conflitto di diritti immobiliari; doppia alienazione immobiliare; regola di priorità della trascrizione; infrazionabilità del dominio; opponibilità assoluta; apparenza; buona fede oggettiva; usucapione abbreviata; tutela dell’avente causa anteriore; surrogazione; nullità per frode; azione revocatoria; nullità per motivo illecito; doppia donazione; responsabilità del doppio alienante; garanzia per evizione; violazione dell’art. 1476 n. 2 c.c.; cumulo di responsabilità; dolo; colpa; risarcimento in forma specifica; concorso di colpa del non-trascrivente; teorie restitutorie.
E. FERRANTE
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Recensione Krimphove (Trimestrale 2010).pdf

Accesso riservato

Tipo di file: MATERIALE NON BIBLIOGRAFICO
Dimensione 69.92 kB
Formato Adobe PDF
69.92 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Monografia def (24).pdf

Accesso riservato

Tipo di file: MATERIALE NON BIBLIOGRAFICO
Dimensione 3.8 MB
Formato Adobe PDF
3.8 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/26623
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact