La tutela del consumatore alla luce del principio di eguaglianza sostanziale