Editoriale: Una ripresa da approfondire