Un'antologia che taglia col passato russo