La devastante attenzione del reale