Flavio Giuseppe, Contra Apionem 1, 187 e 290: due ritocchi testuali