L’articolo, muovendo da un’analisi critica dei passi paolini ritenuti fondatori del giusnaturalismo cristiano, mostra la rilevanza epistemologica del pensiero biblico sulla legge, fondato su un elemento precedente la posizione della legge, l’Alleanza. Questo modello, lungi dall’essere interessante per i soli fedeli (si pensi alla sola distinzione tra lettera e spirito, così importante per il dibattito sull’interpretazione della legge), indica un’esigenza comune a tutte le concezioni del diritto: il basare il diritto su di un elemento antropologico antecedente e fondante la normatività positiva, il riconoscimento di una relazione dell’uomo con il suo essere in vita. In questo senso la posizione del problema gnoseologico della pluralità delle vie di conoscenza del diritto naturale, posto già dall’apostolo, intende rappresentare l’apertura del pensiero cristiano, fin dalla sua fondazione, alla comprensione delle forme storiche delle singole culture, di cui l’appello sempre rinnovabile al diritto naturale come esigenza di giustizia, sia pure conoscibile per vie differenti, è testimonianza.

L'uomo del diritto. Il problema della conoscibilità della legge naturale in San Paolo

HERITIER, Paolo
2008

Abstract

L’articolo, muovendo da un’analisi critica dei passi paolini ritenuti fondatori del giusnaturalismo cristiano, mostra la rilevanza epistemologica del pensiero biblico sulla legge, fondato su un elemento precedente la posizione della legge, l’Alleanza. Questo modello, lungi dall’essere interessante per i soli fedeli (si pensi alla sola distinzione tra lettera e spirito, così importante per il dibattito sull’interpretazione della legge), indica un’esigenza comune a tutte le concezioni del diritto: il basare il diritto su di un elemento antropologico antecedente e fondante la normatività positiva, il riconoscimento di una relazione dell’uomo con il suo essere in vita. In questo senso la posizione del problema gnoseologico della pluralità delle vie di conoscenza del diritto naturale, posto già dall’apostolo, intende rappresentare l’apertura del pensiero cristiano, fin dalla sua fondazione, alla comprensione delle forme storiche delle singole culture, di cui l’appello sempre rinnovabile al diritto naturale come esigenza di giustizia, sia pure conoscibile per vie differenti, è testimonianza.
La vitalità del diritto naturale
Phronesis
115
158
9788890147128
http://diblasiheritierdirittonaturale.blogspot.com/
legge naturale; antropologia; san paolo; epistola ai romani
Paolo Heritier
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LA VITALITA' DEL DIRITTO NATURALE - 26p.pdf

non disponibili

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 9.2 MB
Formato Adobe PDF
9.2 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/57817
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact