A proposito di un incontro sull'insegnamento della "civilisation"