Lo studioso della «galassia concentrazionaria»