recensione al volume di Orazio Mula, Giuseppe Verdi, Bologna, Il Mulino, 1999