Se diamo credito al motto no entity without identity (attribuibile a W.V.O. Quine), allora lo stabilire i criteri di identità per gli oggetti che riteniamo popolare il mondo diviene un momento fondamentale dell’ontologia . In questo contesto, l’insolita posizione del filosofo tedesco G.W. Leibniz – secondo cui l’identità di un particolare individuo è determinata da tutte le proprietà – è ancora rilevante. Tale tesi trova il suo fondamento nel principio dell’identità degli indiscernibili, ovvero nella tesi secondo la quale non è possibile che si diano due entità individuali distinte, ma identiche in tutti gli aspetti. Quest’opera si presenta come un’indagine storico-teorica del problema degli indiscernibili negli scritti leibniziani. Essa indica gli aspetti della questione più importanti per il tema dell’individuazione, e cerca di chiarire il modo peculiare con il quale sono stati trattati da Leibniz, avvicinando il lettore ad alcune tesi fondamentali della sua dottrina. Questo lavoro può dunque interessare sia a chi voglia approfondire studi leibniziani – nel contesto sei quali l’argomento dell’individuazione è sempre uno dei più trattati – sia chi si occupi del problema più generale del ruolo dei criteri di identità in ontologia.

L’identità degli indiscernibili in Leibniz

MARTINELLO, Francesco
2006

Abstract

Se diamo credito al motto no entity without identity (attribuibile a W.V.O. Quine), allora lo stabilire i criteri di identità per gli oggetti che riteniamo popolare il mondo diviene un momento fondamentale dell’ontologia . In questo contesto, l’insolita posizione del filosofo tedesco G.W. Leibniz – secondo cui l’identità di un particolare individuo è determinata da tutte le proprietà – è ancora rilevante. Tale tesi trova il suo fondamento nel principio dell’identità degli indiscernibili, ovvero nella tesi secondo la quale non è possibile che si diano due entità individuali distinte, ma identiche in tutti gli aspetti. Quest’opera si presenta come un’indagine storico-teorica del problema degli indiscernibili negli scritti leibniziani. Essa indica gli aspetti della questione più importanti per il tema dell’individuazione, e cerca di chiarire il modo peculiare con il quale sono stati trattati da Leibniz, avvicinando il lettore ad alcune tesi fondamentali della sua dottrina. Questo lavoro può dunque interessare sia a chi voglia approfondire studi leibniziani – nel contesto sei quali l’argomento dell’individuazione è sempre uno dei più trattati – sia chi si occupi del problema più generale del ruolo dei criteri di identità in ontologia.
Albo Versorio
1
125
9788889130148
http://labont.it/ontologia/lidentita-degli-indiscernibili-in-leibniz
Francesco Martinello
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/78997
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact