Varietà di esperienza percettiva: ‘vedere-in’ vs. scambiare qualcosa per un’altra