Il contributo della comunità scientifica