Il cinema può essere considerato un valido strumento per la formazione in medicina e infermieristica, alternativo o di supporto alla lezione tradizionale, e trova la sua applicazione prevalentemente nelle discipline umanistiche, etiche, cliniche e di promozione della salute. Gli obiettivi formativi riguardano l’acquisizione di competenze professionali e lo sviluppo di processi di pensiero critico, riflessivo e di apprendimento trasformativo. Il film viene utilizzato mediante proiezione dell’intera pellicola o di sequenze filmiche, associato ad altre metodologie didattiche in relazione agli obiettivi, al numero dei partecipanti ed ai tempi complessivi dell’evento formativo. La formazione con il cinema si inserisce nelle attività didattiche programmate, nelle attività a scelta dello studente e nel contesto dell’apprendimento clinico. Punti di forza dello strumento sono la versatilità, l’impatto visivo ed emotivo, la capacità di evocare situazioni e sentimenti attraverso il processo di identificazione. Le principali difficoltà nell’utilizzo dei testi filmici che emergono in letteratura consistono nel selezionare pellicole o sequenze secondo criteri di pertinenza e coerenza con gli obiettivi di apprendimento. La valutazione degli esiti formativi risulta ampiamente positiva in termini di qualità percepita, ed a partire da questo dato si sostiene sia l’utilizzo di questo strumento formativo, sia la contemporanea ricerca e sperimentazione di sistemi di misurazione della sua efficacia formativa.

Il cinema per la formazione medica e infermieristica: analisi della letteratura

GARRINO, LORENZA;MARTIN, Barbara;DIMONTE, Valerio
2010

Abstract

Il cinema può essere considerato un valido strumento per la formazione in medicina e infermieristica, alternativo o di supporto alla lezione tradizionale, e trova la sua applicazione prevalentemente nelle discipline umanistiche, etiche, cliniche e di promozione della salute. Gli obiettivi formativi riguardano l’acquisizione di competenze professionali e lo sviluppo di processi di pensiero critico, riflessivo e di apprendimento trasformativo. Il film viene utilizzato mediante proiezione dell’intera pellicola o di sequenze filmiche, associato ad altre metodologie didattiche in relazione agli obiettivi, al numero dei partecipanti ed ai tempi complessivi dell’evento formativo. La formazione con il cinema si inserisce nelle attività didattiche programmate, nelle attività a scelta dello studente e nel contesto dell’apprendimento clinico. Punti di forza dello strumento sono la versatilità, l’impatto visivo ed emotivo, la capacità di evocare situazioni e sentimenti attraverso il processo di identificazione. Le principali difficoltà nell’utilizzo dei testi filmici che emergono in letteratura consistono nel selezionare pellicole o sequenze secondo criteri di pertinenza e coerenza con gli obiettivi di apprendimento. La valutazione degli esiti formativi risulta ampiamente positiva in termini di qualità percepita, ed a partire da questo dato si sostiene sia l’utilizzo di questo strumento formativo, sia la contemporanea ricerca e sperimentazione di sistemi di misurazione della sua efficacia formativa.
1-2
1
13
Formazione infermieristica; formazione medica; cinema; strumenti e metodologie didattiche
Bergonzo D; Garrino L; Martin B; Dimonte V
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/84098
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact