Un’analisi patient level pooled di 68.500 pazienti da sette trial su vitamina D e fratture condotti negli USA e in Europa