Percezione e valutazione del nuoivo e dell'antico, della continuità e del rinnovamento in età carolingia