Da diversi anni il teatro ha trovato vasto impiego nei contesti di cura e nella formazione delle professioni sanitarie. Le potenzialità che si riconoscono a questa pratica sono quelle di contribuire a far accrescere nel professionista la propria capacità di comprensione umana e di empatia nei confronti del paziente e dei colleghi. Il teatro è infatti gioco di ruoli e territorio privilegiato in cui le relazioni umane possono tradurre le loro differenti sfumature e trovare terreno per radicarsi. L’analisi della letteratura pubblicata negli ultimi anni mette in luce la presenza di una notevole varietà di pratiche impiegate nei contesti professionali e formativi, soprattutto tra studenti di medicina e di infermieristica. Tra queste trovano ampio spazio quelle pratiche che mirano allo sviluppo dell’empatia, alla riflessione sul significato etico della professione sanitaria, all’immedesimazione empatica con il paziente, avvalendosi di tecniche che spaziano dal laboratorio teatrale al teatro forum al teatro di fiction. Queste pratiche hanno mostrato di trovare il gradimento degli studenti e di rivelarsi più efficaci di altre a promuovere il coinvolgimento attivo dei partecipanti nelle tematiche affrontate di volta in volta e meritano dunque di trovare maggiore applicazione nei contesti di cura e formativi. È necessario pertanto sviluppare la ricerca in questo settore, dedicando una maggiore attenzione agli esiti di tali iniziative e sviluppando un sistema di valutazione adeguato alla complessità della tipologia di intervento.

L’esperienza teatrale nella formazione alle cure: analisi della letteratura

GARRINO, LORENZA;MARTIN, Barbara;BORRACCINO, Alberto;DIMONTE, Valerio
2011

Abstract

Da diversi anni il teatro ha trovato vasto impiego nei contesti di cura e nella formazione delle professioni sanitarie. Le potenzialità che si riconoscono a questa pratica sono quelle di contribuire a far accrescere nel professionista la propria capacità di comprensione umana e di empatia nei confronti del paziente e dei colleghi. Il teatro è infatti gioco di ruoli e territorio privilegiato in cui le relazioni umane possono tradurre le loro differenti sfumature e trovare terreno per radicarsi. L’analisi della letteratura pubblicata negli ultimi anni mette in luce la presenza di una notevole varietà di pratiche impiegate nei contesti professionali e formativi, soprattutto tra studenti di medicina e di infermieristica. Tra queste trovano ampio spazio quelle pratiche che mirano allo sviluppo dell’empatia, alla riflessione sul significato etico della professione sanitaria, all’immedesimazione empatica con il paziente, avvalendosi di tecniche che spaziano dal laboratorio teatrale al teatro forum al teatro di fiction. Queste pratiche hanno mostrato di trovare il gradimento degli studenti e di rivelarsi più efficaci di altre a promuovere il coinvolgimento attivo dei partecipanti nelle tematiche affrontate di volta in volta e meritano dunque di trovare maggiore applicazione nei contesti di cura e formativi. È necessario pertanto sviluppare la ricerca in questo settore, dedicando una maggiore attenzione agli esiti di tali iniziative e sviluppando un sistema di valutazione adeguato alla complessità della tipologia di intervento.
11
2-3
74
83
http://www.pedagogiamedica.it
Teatro; formazione alle cure; metodologie didattiche attive; professioni sanitarie
Garrino L; Matricoti F; Nicotera R; Martin B; Borraccino A; Dimonte V.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Garrino 2011 Tutor.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 449.35 kB
Formato Adobe PDF
449.35 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/93989
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact