Internet, la più importante delle invenzioni del secolo scorso, per le caratteristiche originarie di non esclusività, non rivalità nell’uso e accessibilità è al momento uno straordinario esempio di bene pubblico. In questa tela senza ragno l’uso e le relazioni sono potenzialmente inclusivi. Ma il mondo attraverso Internet non sta diventando piatto. Esclusione e inclusione indicano processi che si definiscono e ridefiniscono in continuazione e si ridisegnano con modalità e gradualità diverse nello spazio economico, sociale e politico. Quale è il modo migliore per sfruttare la ricchezza della rete? Ricondurre alla logica del mercato protetto esaltando i diritti di proprietà e politiche di regolazione e privatizzazione dell'uso Rete oppure perseguire la strada verso la costruzione dei beni comuni, considerati come una componnente essenziale dell’era dell’accesso. ? Tra estensione dei diritti di propietà e di brevetto, tra privatizzazione e libero accesso si gioca la sfida sui modi in cui sfruttare la ricchezza di Internet e l’uso della conoscenza.. La rete, attraverso le connessioni che si stabiliscono, facilita la costruzione di un capitale reticolare potenzialmente produttivo di risorse.

Capital y conocimiento como bienes publicos globales

BERRA, Mariella
2010

Abstract

Internet, la più importante delle invenzioni del secolo scorso, per le caratteristiche originarie di non esclusività, non rivalità nell’uso e accessibilità è al momento uno straordinario esempio di bene pubblico. In questa tela senza ragno l’uso e le relazioni sono potenzialmente inclusivi. Ma il mondo attraverso Internet non sta diventando piatto. Esclusione e inclusione indicano processi che si definiscono e ridefiniscono in continuazione e si ridisegnano con modalità e gradualità diverse nello spazio economico, sociale e politico. Quale è il modo migliore per sfruttare la ricchezza della rete? Ricondurre alla logica del mercato protetto esaltando i diritti di proprietà e politiche di regolazione e privatizzazione dell'uso Rete oppure perseguire la strada verso la costruzione dei beni comuni, considerati come una componnente essenziale dell’era dell’accesso. ? Tra estensione dei diritti di propietà e di brevetto, tra privatizzazione e libero accesso si gioca la sfida sui modi in cui sfruttare la ricchezza di Internet e l’uso della conoscenza.. La rete, attraverso le connessioni che si stabiliscono, facilita la costruzione di un capitale reticolare potenzialmente produttivo di risorse.
La hidra multicéfala: los rostros del capitalismo mutanteLa hidra multicéfala. Los rostros del capitalismo que muta: globalización, privatismo, democratismo y violencia
UNAM
330
350
9786070219825
Mariella BERRA
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
05- BERRA OK.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 529.96 kB
Formato Adobe PDF
529.96 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/99470
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact