Obiettivo del lavoro è di evidenziare i processi di cambiamento messi in atto dalle famiglie di fronte alla nascita di un bambino disabile. Il campione della ricerca è costituito da 40 genitori di bambini in età 0-10 anni con patologie altamente invalidanti. Lo strumento utilizzato è il colloquio di ricerca semi strutturato, con cui viene chiesto di narrare la propria esperienza ripercorrendo i momenti più significativi della storia familiare a partire dai primi dubbi sulla salute del bambino, fino al momento attuale, ponendo particolare attenzione ai cambiamenti avvenuti nella relazione coniugale e nei rapporti con la rete informale e formale. Il metodo di analisi è di tipo qualitativo: si sono individuati tre principi organizzatori delle narrazioni (dimensione temporale, relazionale e dell’efficacia personale), che favoriscono la comprensione dei percorsi di adattamento familiari e la relazione tra famiglia e Servizi, nell’ottica di proporre adeguati interventi di presa in carico.

Genitori di fronte alla disabilità: percorsi narrativi e di adattamento / G. Micene; D. Scarzello. - In: PSICHIATRIA DELL'INFANZIA E DELL'ADOLESCENZA. - ISSN 0393-361X. - 3(2004), pp. 403-414.

Genitori di fronte alla disabilità: percorsi narrativi e di adattamento

SCARZELLO, DONATELLA
2004

Abstract

Obiettivo del lavoro è di evidenziare i processi di cambiamento messi in atto dalle famiglie di fronte alla nascita di un bambino disabile. Il campione della ricerca è costituito da 40 genitori di bambini in età 0-10 anni con patologie altamente invalidanti. Lo strumento utilizzato è il colloquio di ricerca semi strutturato, con cui viene chiesto di narrare la propria esperienza ripercorrendo i momenti più significativi della storia familiare a partire dai primi dubbi sulla salute del bambino, fino al momento attuale, ponendo particolare attenzione ai cambiamenti avvenuti nella relazione coniugale e nei rapporti con la rete informale e formale. Il metodo di analisi è di tipo qualitativo: si sono individuati tre principi organizzatori delle narrazioni (dimensione temporale, relazionale e dell’efficacia personale), che favoriscono la comprensione dei percorsi di adattamento familiari e la relazione tra famiglia e Servizi, nell’ottica di proporre adeguati interventi di presa in carico.
3
403
414
Disabilità infantile; Relazione famiglia-Servizi; narrazione autobiografica
G. Micene; D. Scarzello
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
psichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza_scarzello.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: MATERIALE NON BIBLIOGRAFICO
Dimensione 2.02 MB
Formato Adobe PDF
2.02 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/101985
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact