L'elusiva esclusione dell'abile povero