Tobramicina incorporata in nanosfere: potenziale miglioramento dell’interazione con cellule microbiche e fagocitarie.