Il volume riguarda principalmente l'abuso sessuale nei confronti di bambini in cui l'accusato è una persona non estranea (sconosciuta fino all'evento) alla vittima. È ovvio, tuttavia, che molte considerazioni qui contenute, per esempio, quelle riguardanti le capacità dei bambini di inquadrare gli eventi e di raccontare le loro esperienze, sono applicabili anche a casi diversi. Il volume è diviso in tre sezioni: una prima parte di inquadramento del fenomeno degli abusi sessuali; una seconda parte, destruens, in cui si indicano i pericoli di una visione preconcetta del fenomeno e si criticano le modalità di indagine, sia giudiziaria che psicologica così spesso utilizzate; una terza parte, construens, in cui si descrive passo per passo come le perizie andrebbero eseguite per essere ineccepibili sotto il profilo metodologico. La parte destruens consente di smontare una perizia o una consulenza tecnica che siano svolte in modo errato o incompleto e, in un'appendice, sono presenti 100 domande da rivolgere al perito, che possono servire per controllare il suo operato. Nella parte construens si indicano, invece, le modalità più corrette per svolgere una consulenza tecnica e, in un'altra appendice, è presente un albero delle decisioni che il consulente e il perito potranno seguire per meglio svolgere il loro compito.

Guida alla perizia in tema di abuso sessuale e alla sua critica

GULOTTA, Guglielmo;CUTICA, Ilaria
2004

Abstract

Il volume riguarda principalmente l'abuso sessuale nei confronti di bambini in cui l'accusato è una persona non estranea (sconosciuta fino all'evento) alla vittima. È ovvio, tuttavia, che molte considerazioni qui contenute, per esempio, quelle riguardanti le capacità dei bambini di inquadrare gli eventi e di raccontare le loro esperienze, sono applicabili anche a casi diversi. Il volume è diviso in tre sezioni: una prima parte di inquadramento del fenomeno degli abusi sessuali; una seconda parte, destruens, in cui si indicano i pericoli di una visione preconcetta del fenomeno e si criticano le modalità di indagine, sia giudiziaria che psicologica così spesso utilizzate; una terza parte, construens, in cui si descrive passo per passo come le perizie andrebbero eseguite per essere ineccepibili sotto il profilo metodologico. La parte destruens consente di smontare una perizia o una consulenza tecnica che siano svolte in modo errato o incompleto e, in un'appendice, sono presenti 100 domande da rivolgere al perito, che possono servire per controllare il suo operato. Nella parte construens si indicano, invece, le modalità più corrette per svolgere una consulenza tecnica e, in un'altra appendice, è presente un albero delle decisioni che il consulente e il perito potranno seguire per meglio svolgere il loro compito.
Giuffré
39
I, 1
XII, 288
9788814103896
abuso; perizia; comportamento; influenza cognitiva; intervista; test; retest; testimonianza.
GULOTTA G.; CUTICA I.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1171
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact