Le azalee sempreverdi (Rhododendron subg. Tsutsusi) sono specie ornamentali che prediligono habitat caratterizzati da suoli acidi con bassa fertilità, per cui spesso manifestano clorosi da deficienza di ferro e riduzione della crescita in suoli calcarei. Risulta, quindi, di notevole interesse valutare e selezionare genotipi tolleranti pH superiori a quelli ottimali. Nel presente studio, sono state coltivate talee radicate di 13 specie e cultivar (R. indicum, R. macrosepalum var. hanaguruma, R. scabrum, R. tosaense, R. ‘Fujimanyo’, R. ‘Juko’, R. ‘Kinsu’, R. ‘Kirin’, R. ‘Oomurasaki’, R. ‘Ryukyushibori’, R. ‘Sen-e-Oomurasaki’, R. ‘Shinsen’ e R. ‘Susogo-No-Ito’) in soluzioni con diversi pH (6; 7,5; 9). Ogni sette giorni, è stato valutata la loro crescita mediante l’analisi dei seguenti parametri: altezza, diametro maggiore e minore della pianta, numero di foglie e di gemme prodotte, contenuto di clorofilla (SPAD), presenza di clorosi, dimensione e qualità dell’apparato radicale e mortalità. In generale, il pH non ha influenzato l’abscissione fogliare, il numero di gemme prodotte e la qualità delle radici. Effetti sono stati invece evidenziati, dopo tre settimane, sul contenuto di clorofilla, lo sviluppo delle talee (indice di crescita) ed il manifestarsi della clorosi. Sono emerse inoltre differenze genotipo-dipendenti. A pH alcalini, le talee di R. ‘Juko’, R. scabrum e R. macrosepalum var. hanaguruma hanno mostrato una perdita di clorofilla contenuta; R. ‘Shinsen’ ha presentato maggiore sviluppo e minori livelli di clorosi. Questi genotipi risultano, quindi, essere risorse genetiche di particolare interesse per la selezione di cultivar di azalee sempreverdi in grado di crescere in condizioni di pH non ottimali. All’opposto, R. indicum e R. ‘Kinsu’, che hanno mostrato una generale suscettibilità già a pH neutro-subacidi.

Influenza del pH sulla crescita di azalee sempreverdi.

DEMASI, SONIA;CASER, Matteo;SCARIOT, VALENTINA
2013

Abstract

Le azalee sempreverdi (Rhododendron subg. Tsutsusi) sono specie ornamentali che prediligono habitat caratterizzati da suoli acidi con bassa fertilità, per cui spesso manifestano clorosi da deficienza di ferro e riduzione della crescita in suoli calcarei. Risulta, quindi, di notevole interesse valutare e selezionare genotipi tolleranti pH superiori a quelli ottimali. Nel presente studio, sono state coltivate talee radicate di 13 specie e cultivar (R. indicum, R. macrosepalum var. hanaguruma, R. scabrum, R. tosaense, R. ‘Fujimanyo’, R. ‘Juko’, R. ‘Kinsu’, R. ‘Kirin’, R. ‘Oomurasaki’, R. ‘Ryukyushibori’, R. ‘Sen-e-Oomurasaki’, R. ‘Shinsen’ e R. ‘Susogo-No-Ito’) in soluzioni con diversi pH (6; 7,5; 9). Ogni sette giorni, è stato valutata la loro crescita mediante l’analisi dei seguenti parametri: altezza, diametro maggiore e minore della pianta, numero di foglie e di gemme prodotte, contenuto di clorofilla (SPAD), presenza di clorosi, dimensione e qualità dell’apparato radicale e mortalità. In generale, il pH non ha influenzato l’abscissione fogliare, il numero di gemme prodotte e la qualità delle radici. Effetti sono stati invece evidenziati, dopo tre settimane, sul contenuto di clorofilla, lo sviluppo delle talee (indice di crescita) ed il manifestarsi della clorosi. Sono emerse inoltre differenze genotipo-dipendenti. A pH alcalini, le talee di R. ‘Juko’, R. scabrum e R. macrosepalum var. hanaguruma hanno mostrato una perdita di clorofilla contenuta; R. ‘Shinsen’ ha presentato maggiore sviluppo e minori livelli di clorosi. Questi genotipi risultano, quindi, essere risorse genetiche di particolare interesse per la selezione di cultivar di azalee sempreverdi in grado di crescere in condizioni di pH non ottimali. All’opposto, R. indicum e R. ‘Kinsu’, che hanno mostrato una generale suscettibilità già a pH neutro-subacidi.
X giornate Scientifiche SOI
Padova
25-27 Giugno 2013
ACTA ITALUS HORTUS
Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana SOI
12
49
49
9788890562839
Demasi S.; Caser M.; Scariot V.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/140615
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact