Screpanti, l'imperialismo globale e la grande crisi