Alla fine degli anni Novanta gli scriventi, all’interno di un ampio gruppo con il coordinamento della carissima amica e collega Anna Segre, hanno partecipato all’ideazione e alla realizzazione del primo (e finora unico) Atlante dell’ambiente del Piemonte (d’ora in poi per brevità: AaP) (SEGRE, 2003). Obiettivo di questo scritto, attraverso la ricostruzione del lungo lavoro preparatorio che ha portato all’AaP (DANSERO e SEGRE, 2000; DAVICO, 1999), è quello di proseguire una riflessione critica sul senso di un Atlante e in generale della cartografia tematica ambientale, dei dati e degli indicatori alla base, alla luce degli enormi cambiamenti che l’attività di informazione e comunicazione ambientale ha conosciuto negli anni recenti, soprattutto attraverso il Web e i suoi utilizzi più innovativi. Pertanto dapprima presenteremo brevemente il senso e la logica del percorso che ha portato alla realizzazione dell’AaP, per sviluppare successivamente una riflessione sugli attuali senso, limiti e possibilità di un atlante tematico ambientale regionale, alla luce dei notevoli cambiamenti intercorsi in questo decennio nelle tecnologie di informazione e comunicazione ambientale.

L'Atlante dell'Ambiente in Piemonte. Una riflessione critica e prospettive

DANSERO, Egidio;GUERRESCHI, Paola
2011

Abstract

Alla fine degli anni Novanta gli scriventi, all’interno di un ampio gruppo con il coordinamento della carissima amica e collega Anna Segre, hanno partecipato all’ideazione e alla realizzazione del primo (e finora unico) Atlante dell’ambiente del Piemonte (d’ora in poi per brevità: AaP) (SEGRE, 2003). Obiettivo di questo scritto, attraverso la ricostruzione del lungo lavoro preparatorio che ha portato all’AaP (DANSERO e SEGRE, 2000; DAVICO, 1999), è quello di proseguire una riflessione critica sul senso di un Atlante e in generale della cartografia tematica ambientale, dei dati e degli indicatori alla base, alla luce degli enormi cambiamenti che l’attività di informazione e comunicazione ambientale ha conosciuto negli anni recenti, soprattutto attraverso il Web e i suoi utilizzi più innovativi. Pertanto dapprima presenteremo brevemente il senso e la logica del percorso che ha portato alla realizzazione dell’AaP, per sviluppare successivamente una riflessione sugli attuali senso, limiti e possibilità di un atlante tematico ambientale regionale, alla luce dei notevoli cambiamenti intercorsi in questo decennio nelle tecnologie di informazione e comunicazione ambientale.
Terzo Seminario di studi storico-cartografici Dalla Mappa al GIS
Roma
7-8 maggio 2009
Atti del fici Dalla Mappa al GIS
BRIGATI
33
54
9788887822656
Atlante; Ambiente; Piemonte
E. Dansero; P. Guerreschi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
07-Dansero.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PREPRINT (PRIMA BOZZA)
Dimensione 1.18 MB
Formato Adobe PDF
1.18 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/145594
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact