Don Dore e l'organologia italiana