Due miniature manfrediane poco note. Prime considerazioni