Eppure l’Università ha trovato una strada