La babele del cinema e della politica in una commedia di Guglielmo Giannini