Wilson, l'internazionalismo e la nuova diplomazia