MAPforUS è un progetto di ricerca del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino cofinanziato dall’istituto universitario e dalla Compagnia San Paolo. Il progetto ha centrato il proprio focus di studio e di azione sugli insediamenti in quota – nello specifico venti borgate delle valli alpine del Piemonte – scegliendo la toponomastica di tradizione orale sia come chiave di accesso per comprendere le relazioni che legano le comunità ai luoghi abitati sia come chiave di volta per incentivare e sostenere “dal basso” un intervento di promozione delle località montane, orientato ad accrescerne la competitività in termini di destinazione turistica. A Cumiana le attività di ricerca hanno riguardato in particolare le borgate della Ravera, della Verna, della Moncalarda e dei Morelli, ora unite da un anello escursionistico che condurrà i visitatori alla scoperta del patrimonio linguistico, culturale e paesaggistico della montagna cumianese che, come dimostrano le testimonianze cha abbiamo voluto raccogliere in questo video, dispone di un piccolo, ma importante capitale umano, capace di fare rete, di esprimere innovazione e di contribuire alla crescita complessiva di Cumiana se sarà adeguatamente supportato da politiche mirate e da progettualità attente e concrete.

La montagna ritrovata. Il Progetto MAPforUS per la valorizzazione delle Terre Alte di Cumiana

Federica Cusan
Co-first
;
Roberta Clara Zanini
Co-first
2019

Abstract

MAPforUS è un progetto di ricerca del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino cofinanziato dall’istituto universitario e dalla Compagnia San Paolo. Il progetto ha centrato il proprio focus di studio e di azione sugli insediamenti in quota – nello specifico venti borgate delle valli alpine del Piemonte – scegliendo la toponomastica di tradizione orale sia come chiave di accesso per comprendere le relazioni che legano le comunità ai luoghi abitati sia come chiave di volta per incentivare e sostenere “dal basso” un intervento di promozione delle località montane, orientato ad accrescerne la competitività in termini di destinazione turistica. A Cumiana le attività di ricerca hanno riguardato in particolare le borgate della Ravera, della Verna, della Moncalarda e dei Morelli, ora unite da un anello escursionistico che condurrà i visitatori alla scoperta del patrimonio linguistico, culturale e paesaggistico della montagna cumianese che, come dimostrano le testimonianze cha abbiamo voluto raccogliere in questo video, dispone di un piccolo, ma importante capitale umano, capace di fare rete, di esprimere innovazione e di contribuire alla crescita complessiva di Cumiana se sarà adeguatamente supportato da politiche mirate e da progettualità attente e concrete.
terre alte, nuovi montanari, valorizzazione culturale, imprenditoria giovanile
Federica Cusan; Roberta Clara Zanini
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1761037
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact