Nell’intervento si riflette sul concetto di democrazia partecipativa, nella prospettiva del suo inserimento nello spazio di due principi e, insieme, obiettivi da rendere effettivi, attraverso i quali si articola l’essenza della democrazia: la sovranità popolare e la partecipazione. Si muove da una definizione della locuzione “democrazia partecipativa”, mettendo in luce i tratti che la contraddistinguono dalla declinazione “rappresentativa” e “diretta” della democrazia, così come dalla democrazia dal basso. L’intento è proporre una riflessione sull’apporto che la democrazia partecipativa può offrire in direzione di una democrazia quanto più possibile effettiva, senza misconoscere i rischi che essa presenta e nella consapevolezza della strutturale dinamicità, tensione e incompiutezza della democrazia. The essay reflects on the concept of participatory democracy, in the perspective of its insertion into the space of two principles and, together, objectives to be made effective, through which the essence of democracy is articulated: popular sovereignty and participation. It starts from a definition of the term "participatory democracy", highlighting the traits that distinguish it from the "representative" and "direct" declination of democracy, as well as from democracy from below. The intent is to propose a reflection on the contribution that participatory democracy can offer in the direction of a democracy that is as effective as possible, without ignoring the risks it presents and in the awareness of the structural dynamism, tension and incompleteness of democracy.

La democrazia partecipativa e i suoi lati oscuri

Algostino
2021-01-01

Abstract

Nell’intervento si riflette sul concetto di democrazia partecipativa, nella prospettiva del suo inserimento nello spazio di due principi e, insieme, obiettivi da rendere effettivi, attraverso i quali si articola l’essenza della democrazia: la sovranità popolare e la partecipazione. Si muove da una definizione della locuzione “democrazia partecipativa”, mettendo in luce i tratti che la contraddistinguono dalla declinazione “rappresentativa” e “diretta” della democrazia, così come dalla democrazia dal basso. L’intento è proporre una riflessione sull’apporto che la democrazia partecipativa può offrire in direzione di una democrazia quanto più possibile effettiva, senza misconoscere i rischi che essa presenta e nella consapevolezza della strutturale dinamicità, tensione e incompiutezza della democrazia. The essay reflects on the concept of participatory democracy, in the perspective of its insertion into the space of two principles and, together, objectives to be made effective, through which the essence of democracy is articulated: popular sovereignty and participation. It starts from a definition of the term "participatory democracy", highlighting the traits that distinguish it from the "representative" and "direct" declination of democracy, as well as from democracy from below. The intent is to propose a reflection on the contribution that participatory democracy can offer in the direction of a democracy that is as effective as possible, without ignoring the risks it presents and in the awareness of the structural dynamism, tension and incompleteness of democracy.
3
2
44
65
https://desc.facamp.com.br/seer/index.php/FACAMP/article/view/57
Democrazia partecipativa, Sovranità popolare, Partecipazione, Cittadinanza, Pluralismo
Algostino
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La democrazia partecipativa e i suoi lati oscuri - DESC-Brasile - 2020.pdf

Accesso aperto

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 815.52 kB
Formato Adobe PDF
815.52 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1786779
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact