L'intervento segnala l'importanza della metafora impiegata da Schlick del filosofo come "scopritore di tesori", ovvero di colui che rinviene nella teoria fisica, e in specie nella teoria dela relatività, i presupposti e i principi di carattere filosofico-epistemologico.

Der Philosoph als Schatzgräber. Moritz Schlick und das „Weltbild“ der Relativitätstheorie Einsteins.

FERRARI, Massimo
2005

Abstract

L'intervento segnala l'importanza della metafora impiegata da Schlick del filosofo come "scopritore di tesori", ovvero di colui che rinviene nella teoria fisica, e in specie nella teoria dela relatività, i presupposti e i principi di carattere filosofico-epistemologico.
Zeit und Geschichte. 28. Internationales Wittgenstein Symposion
KIRCHBERG AM WECHSEL
7-13 agosto 2005
Zeit und Geschichte. 28. Internationales Wittgenstein Symposion (7.-13 August 2005), hrsg. von F. Stadler und M. Stöltzner.
Oesterreichische Internationale Ludwig Wittgenstein Gesellschaft
66
69
Schlick; teoria della relatività; immagine del mondo
M. FERRARI
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/18315
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact