Con sentenza pronunciata dall’Amtsgericht Frankfurt am Main il 15.10.20202 e di cui qui propongo la mia personale traduzione, il giudice tedesco ha ritenuto che, ai sensi del § 651h BGB (che traspone l’art. 12 Dir. (UE) n. 2015/2302), l’organizzatore che abbia receduto dal pacchetto turistico a causa della pandemia da COVID-19 non possa limitarsi ad emettere un voucher allorché questo non sia accettato dal viaggiatore, ma debba rimborsare il prezzo entro 14 giorni dal recesso.

Coronavirus, pacchetti turistici e vouchers: traduzione di una sentenza dell'Amtsgericht Frankfurt am Main

Ennio Piovesani
2020

Abstract

Con sentenza pronunciata dall’Amtsgericht Frankfurt am Main il 15.10.20202 e di cui qui propongo la mia personale traduzione, il giudice tedesco ha ritenuto che, ai sensi del § 651h BGB (che traspone l’art. 12 Dir. (UE) n. 2015/2302), l’organizzatore che abbia receduto dal pacchetto turistico a causa della pandemia da COVID-19 non possa limitarsi ad emettere un voucher allorché questo non sia accettato dal viaggiatore, ma debba rimborsare il prezzo entro 14 giorni dal recesso.
AG Frankfurt a. M., Schlussurt. v. 15.10.2020 – 32 C 2620/20 (18)
1
8
Ennio Piovesani
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
24513.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 198.55 kB
Formato Adobe PDF
198.55 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1864196
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact