E’ stata recentemente dimostrata l’attività antimicrobica degli oli essenziali, in particolare di Melaleuca e lavanda, nei confronti di batteri e lieviti; tuttavia, in letteratura poche sono le segnalazioni riguardanti la loro attività nei confronti di miceti filamentosi, causa di infezioni sempre più frequenti e gravi, soprattutto in pazienti immunocompromessi. Scopo della ricerca è lo studio in vitro delle proprietà antifungine di alcuni oli essenziali (timo, finocchio, garofano, pino, salvia, melissa e lavanda) generalmente considerati “safe” dalla Food and Drug Administration (FDA), in un range di concentrazione compreso tra 1% e 0.0078% (v/v). La composizione qualitativa e quantitativa degli oli essenziali è stata analizzata tramite GC/EIMS. Il valore delle MIC è stato determinato nei confronti di miceti di isolamento clinico e ambientale (dermatofiti, aspergilli, penicilli, demaziacei e altri miceti filamentosi) secondo i metodi di diluizione in terreno liquido proposti dall’NCCLS ed in parallelo con metodi di diluizione in terreno solido e con metodi di valutazione dell’efficacia della fase di vapore. I risultati preliminari ottenuti sottolineano una migliore attività antifungina degli oli nella fase di vapore rispetto a quella rilevata in terreno liquido e solido. In particolare, tra i vari oli saggiati, l’olio essenziale di timo ha mostrato valori di MIC in un range di concentrazione pari a 0.125÷0.25% in terreno liquido e/o solido e valori di MIC 0.03-<0.0078% in fase di vapore. Probabilmente l’effetto dei vapori sul micelio e sui conìdi (lipofili), combinato con l’assorbimento su agar (idrofilo), potenzia l’attività degli oli essenziali. In considerazione dell’attività antifungina mostrata, gli oli essenziali in fase di vapore sembrano possedere un promettente potenziale applicativo; altri studi sono comunque necessari per un ulteriore approfondimento dei dati finora ottenuti.

Valutazione dell'attività antifungina di oli essenziali nei confronti di miceti filamentosi isolati da campioni clinici e dall'ambiente

TULLIO, Viviana Cristina;MANDRAS, Narcisa;CUFFINI, Annamaria;CARLONE, Nicola
2004

Abstract

E’ stata recentemente dimostrata l’attività antimicrobica degli oli essenziali, in particolare di Melaleuca e lavanda, nei confronti di batteri e lieviti; tuttavia, in letteratura poche sono le segnalazioni riguardanti la loro attività nei confronti di miceti filamentosi, causa di infezioni sempre più frequenti e gravi, soprattutto in pazienti immunocompromessi. Scopo della ricerca è lo studio in vitro delle proprietà antifungine di alcuni oli essenziali (timo, finocchio, garofano, pino, salvia, melissa e lavanda) generalmente considerati “safe” dalla Food and Drug Administration (FDA), in un range di concentrazione compreso tra 1% e 0.0078% (v/v). La composizione qualitativa e quantitativa degli oli essenziali è stata analizzata tramite GC/EIMS. Il valore delle MIC è stato determinato nei confronti di miceti di isolamento clinico e ambientale (dermatofiti, aspergilli, penicilli, demaziacei e altri miceti filamentosi) secondo i metodi di diluizione in terreno liquido proposti dall’NCCLS ed in parallelo con metodi di diluizione in terreno solido e con metodi di valutazione dell’efficacia della fase di vapore. I risultati preliminari ottenuti sottolineano una migliore attività antifungina degli oli nella fase di vapore rispetto a quella rilevata in terreno liquido e solido. In particolare, tra i vari oli saggiati, l’olio essenziale di timo ha mostrato valori di MIC in un range di concentrazione pari a 0.125÷0.25% in terreno liquido e/o solido e valori di MIC 0.03-<0.0078% in fase di vapore. Probabilmente l’effetto dei vapori sul micelio e sui conìdi (lipofili), combinato con l’assorbimento su agar (idrofilo), potenzia l’attività degli oli essenziali. In considerazione dell’attività antifungina mostrata, gli oli essenziali in fase di vapore sembrano possedere un promettente potenziale applicativo; altri studi sono comunque necessari per un ulteriore approfondimento dei dati finora ottenuti.
Congresso Nazionale della Società Italiana di Microbiologia Farmaceutica (SIMiF)
Catania
28-30 maggio 2004
Dalla sintesi alla distribuzione del farmaco: il ruolo della Microbiologia
SIMiF
2
2
Miceti filamentosi; oli essenziali; attività antifungina
V. Tullio; A. Nostro; N. Mandras; P. Dugo; M.A. Cannatelli; A.M. Cuffini; V. Alonzo; N.A. Carlone
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/65330
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact