La religiosità non influenza la qualità di vita e la depressione nei caregiver dei pazienti affetti da SLA