La storiografia cattolica delle «due società»: Francesco Traniello