Il Corso di Studi in Informatica della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Ateneo torinese dopo la sperimentazione di un anno, conclusa con successo, ha adottato un sistema di Course Management System (CMS, per brevità) basato sul software OpenSource Moodle per il supporto alla didattica. La sperimentazione ha riguardato corsi propri del Corso di Studi in Informatica (piattaforma I-Learn, http://i-learn.educ.di.unito.it) e corsi di natura informatica attivati presso altri corsi di studi, (piattaforma I-Teach, http://i-teach.educ.di.unito.it) tenuti da docenti afferenti al Dipartimento di Informatica. Successivamente l’uso di queste piattaforme si è esteso anche ad altre iniziative quali master interfacoltà, orientamento per gli studenti delle scuole superiori, formazione del personale di Ateneo; attualmente diverse realtà di corsi di studio della Facoltà di Scienze sono in procinto di appoggiarsi alle piattaforme inizialmente calibrate per fornire un servizio limitato. L’ampliamento del bacino d’utenza e la sua diversificazione ha determinato un ridisegno del CMS ed un suo adattamento alle nuove esigenze, richiedendo interventi sia sotto il profilo delle soluzioni hardware, sia sotto il profilo della gestione del servizio. In questo contesto allargato è emersa la necessità di aiutare le diverse categorie di utenti (docenti e studenti) nella loro interazione con il sistema, per esempio aiutandoli in caso di malfunzionamento oppure nella risoluzione di problemi nell’uso dei vari strumenti disponibili (e.g. creazione/uso di corsi, upload di file, ecc.).

Aiutare l'utente di Moodle: Un sistema di Help Desk

BALDONI, Matteo;BAROGLIO, Cristina;GRANDI, Claudio;MATTUTINO, Claudio;RABELLINO, Sergio
2010

Abstract

Il Corso di Studi in Informatica della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Ateneo torinese dopo la sperimentazione di un anno, conclusa con successo, ha adottato un sistema di Course Management System (CMS, per brevità) basato sul software OpenSource Moodle per il supporto alla didattica. La sperimentazione ha riguardato corsi propri del Corso di Studi in Informatica (piattaforma I-Learn, http://i-learn.educ.di.unito.it) e corsi di natura informatica attivati presso altri corsi di studi, (piattaforma I-Teach, http://i-teach.educ.di.unito.it) tenuti da docenti afferenti al Dipartimento di Informatica. Successivamente l’uso di queste piattaforme si è esteso anche ad altre iniziative quali master interfacoltà, orientamento per gli studenti delle scuole superiori, formazione del personale di Ateneo; attualmente diverse realtà di corsi di studio della Facoltà di Scienze sono in procinto di appoggiarsi alle piattaforme inizialmente calibrate per fornire un servizio limitato. L’ampliamento del bacino d’utenza e la sua diversificazione ha determinato un ridisegno del CMS ed un suo adattamento alle nuove esigenze, richiedendo interventi sia sotto il profilo delle soluzioni hardware, sia sotto il profilo della gestione del servizio. In questo contesto allargato è emersa la necessità di aiutare le diverse categorie di utenti (docenti e studenti) nella loro interazione con il sistema, per esempio aiutandoli in caso di malfunzionamento oppure nella risoluzione di problemi nell’uso dei vari strumenti disponibili (e.g. creazione/uso di corsi, upload di file, ecc.).
E-learning, gestione e condivisione della conoscenza
Edizioni Artestampa
57
66
9788864620367
M. BALDONI; C. BAROGLIO; C. GRANDI; C. MATTUTINO; S. RABELLINO
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/78130
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact