Notai-cronisti nel Mezzogiorno svevo e angioino. Il “Chronicon” di Domenico da Gravina.